Ketty Tamburello: I giorni delle acque - Galleria Villa Niscemi, Palermo

Event - author: anna scorsone a... - posted: 19-04-2013

Event date: 
27-04-2013
City: 
Palermo

Sarà inaugurata sabato 27 aprile 2013 alle ore 18.00 a Palermo presso la Galleria di Villa Niscemi, Piazza dei Quartieri n.2 la mostra personale dell’artista Ketty Tamburello dal titolo: “I giorni delle acque” organizzata e curata dall’Associazione Culturale Ricercarte e il patrocinio del Comune di Palermo.

Comunicato stampa:

I giorni delle acque

Come dalle acque emergono figure che paiono richiamare tempi lontani quelli presumibilmente del medioevo. Rinascono come memoria nostalgica dell’artista. Si muovono entro le acque dell’inconscio a volte con virtuosismi di linee avvolgenti e cariche di un dinamismo che si evidenzia come atto spontaneo e a volte si presenta con raffigurazioni arabeggianti.

L’acqua ha memoria e come muove per brezza o per lieve corrente così essa porta in luce come involucro similmente a un bozzolo da cui nasce farfalla - porta in luce ripeto, quel mondo temperato di razionalità e emozioni dell’artista che sagacemente cerca il suo volto più esauriente in una forma, in un volume o in macchie che hanno una continuità senza interruzioni, quasi parafrasando una poesia, una cantilena. Il segno a volte pare accennare ad una narrazione che non ha risvolto e scende scivolando senza ritorno sui tetti delle case, sulle strade di questo o quel ricordo. Dietro l’apparente spontaneità del segno si intravede la semantica di un processo interiore che pare celare un chiaro intendimento euristico. Forse questo l’accenno dell’artista che si dichiara teatrante o commediante persuasivo e celebrativo e che dispiega la sua anima in interrogativi incessanti sul senso del suo fare e della vita. I giorni sono tanti quanto il numero dei disegni presentati alla mostra.

Sono i giorni in cui ogni cosa è fatta. C’è lo svolgimento di un fatto, di un momento e le figure albergano in città con genti diverse venuti ora a dichiararsi, celato motivo di esserci. Le figure si cullano nello sguardo dello spettatore che sia l’autore o che sia uno spirito che li muove, che li celebra o ancora gli sconosciuti che vedono e si domandano di essi. E’ lo spirito del giorno. Il giorno carico di imprevisti, di incontri, di dire e fare. Le figure che siano definite o appena accennate o che siano amorfe sono lì nel gioco sincero di appellarsi a un quid che ha radice nell’umano che si rigenera nella spettacolarizzazione, nell’arte, nel tempo che dona e si appropria del principio ineluttabile dell’esistenza.
Quattro dipinti ad olio che fanno d’apertura alla mostra, si presentano quasi come colonne dinnanzi ad una porta, che essi siano visibili e non. Portano l’impercettibile invito a giocare nella stanza del tempo.

La mostra sarà visitabile dal 27 aprile al 2 maggio 2013 – Galleria Villa Niscemi, Piazza dei Quartieri n. 2 Palermo dalle 9.30 - 13.00 – 16.30 – 19.30